Occhio allo spot.

Il blog Un altro genere di comunicazione ha lanciato l’iniziativa segnala “la buona campagna”: ovvero rendere onore a quelle (poche) campagne pubblicitarie che evitano il sessismo. Purtroppo in Italia e`cosí difficile vedere un’Altra Donna se non quella “disponibile”, una parola densa di riferimenti che attraversano non solo il campo dell’advertising quanto putroppo anche quello della pubblica amministrazione, che siamo costrette a guardare oltre i nostri confini.

Cosí Giulia ha segnalato qui alcune campagne francesi e io nel mio post Un mundo sin manchas un vecchio spot spagnolo, tra l’altro superpremiato sia dai risultati che dal Ministero de la Igualdad ( Pari Opportunita´).

Cos’i mi è venuto in mente che da segnalare non ci sono solo gli spot virtuosi, ma anche quest”altra buona pratica spagnola: la creazione prima l’Istituto de la Mujer ( ne esiste uno per ogni comunitá, un esempio quello andaluz) e poi dell’ El Observatorio de la Imagen de las Mujeres, anch’esso tiene appendici regionali (sono di parte!Quindi linko sempre l’andaluzo qui).

Perche`non adottare anche questa buona pratica?

Intanto qui vi segnalo lo spot di Scotch Brite, secondo classificato nel premio “Crea igualdad” del 2009:

Uno spot semplice, dove pero’ basta mettere sullo stesso piano i due protagonisti, uomo e donna, fargli avere le stesse competenze e agire nello stesso modo, che puff! La campagna diventa innovativa.

Virginia Negro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...